Raggiungete tutto il mondo in modo rapido e semplice

Storia di Fruugo

Dominic Allonby e Darren Naylor uniscono le forze nel 2000 creando una serie di marketplace per lo shopping online per clienti come News International, Autotrader, American Express, Lastminute.com, GMTV, Exchange and Mart, eDirectory e molti altri ancora.

  • I due fondano la Directory Technologies Ltd (DTL) nell’aprile del 2008

  • Nel 2009 la DTL acquisisce MyFaveShop.com da Lord Maurice Saatchi e da John Clare (ex CEO di Dixons Stores Group/PC World). Saatchi e Clare entrano nel consiglio di amministrazione della DTL

    • DTL lancia Shoppingbank.com nel Regno Unito,
      un marketplace con 1.200 rivenditori rivolto agli acquirenti online nel Regno Unito

    • Nel frattempo Fruugo.com sta per essere lanciato in Finlandia. Tra gli investitori figura l'imprenditore miliardario finlandese Risto Siilasmaa, insieme al presidente della Nokia e della Royal Dutch Shell, Jorma Ollila. Vengono investiti 40 milioni di euro nella costruzione di un'unica piattaforma di shopping internazionale

  • Nell’agosto del 2010 la DTL (Regno Unito) si fonde con la Fruugo OY (Finlandia), per trasformarsi nella Fruugo.com Ltd. Questa entità allargata, con sede a Helsinki, concentra tutti i suoi sforzi sulla piattaforma marketplace Fruugo. Dominic Allonby assume la carica di CEO e Darren Naylor quella di CFO

    • Fruugo espande il proprio marketplace online nel Regno Unito e in numerosi altri Paesi europei

  • Nel novembre del 2012 il gruppo direzionale acquisisce il business e trasferisce la sede legale, trasformando la società in un business esclusivamente britannico

    • Fruugo viene lanciato in tutto il mondo in un totale di 23 Paesi

    • Il primo periodo natalizio sotto la guida della nuova direzione mostra risultati eccezionali (durante il periodo natalizio le vendite sono cresciute del 200% rispetto all’anno precedente)

  • Con la nuova amministrazione, l'azienda inizia a incrementare i finanziamenti per la crescita, rafforzando il consiglio di amministrazione, apportando aggiornamenti significativi alla piattaforma e all'infrastruttura e incrementando le risorse in tutta l'organizzazione

    • Anche il successivo periodo natalizio si rivela estremamente favorevole. Le vendite annuali crescono di un ulteriore 200% rispetto all’anno precedente

  • q1:

    Fruugo sviluppa una rete globale di consegna dei contenuti (CDN) migliorando la velocità del sito nei Paesi più distanti

    • q1:

      Fruugo implementa il sistema di ticket di assistenza online (utilizzando Zendesk) per tutte le richieste di assistenza dei clienti

    • q2:

      Fruugo investe ulteriormente in nuovi sistemi di pagamento per rendere più facile aggiungere numerosi metodi di pagamento locali, in preparazione per la maggiore espansione globale

    • q3:

      Fruugo lancia un sito completamente nuovo, estremamente reattivo, ottimizzato per PC desktop, tablet e dispositivi mobili, ricevendo un vasto consenso per l'usabilità e l'aspetto grafico complessivo

    • q4:

      Fruugo ottiene per il secondo anno consecutivo un incremento annuale delle vendite di oltre il 200%

  • q1:

    La società chiude un multi-milioni di fondi sterline raccolta e ritorno da investitori privati ​​tra cui Lord Stuart Rose (ex Presidente e CEO Marks and Spencer), insieme con l'ex CEO e CFO di diverse grandi imprese al dettaglio nazionali ed internazionali

    • q2:

      aggiornamenti Fruugo ed espande la sua capacità del server per far fronte alla crescita significativa del suo traffico e transazioni

    • q2:

      Fruugo trasferisce la propria CDN ad Akamai, l’azienda leader mondiale nella fornitura di contenuti

    • q3:

      Fruugo lancia il plugin di Magento e avvia il beta testing di WooCommerce, Shopify, Bigcommerce e PrestaShop

    • q3:

      I volumi annuali di vendita continuano a crescere per il terzo anno consecutivo con un ulteriore aumento del 200%

    • q4:

      Lancio del nuovo sito B2B